M!  
8^
BIENNALE
DI VITERBO
1° Incontro Internazionale 
Arte Contemporanea Brasile-Italia

PREMIO
ACCADEMIE ARTE EMERGENTE
call for entry
Manifest! Arte Urbana
LINGUAGGI

AWARD
EMERGING ART ACADEMY
call for entry
Manifest! Urban Art
LANGUAGES


L’edizione 2024 della 8a Biennale d’arte di Viterbo, in collaborazione con la rassegna Manifest! Arte Urbana (www.manifesti.org) trova nel manifesto d’autore il suo fulcro estetico e mediale.
Parliamo, quindi, di Arte Urbana. Poster-art.
I partecipanti saranno chiamati a produrre un manifesto, nel formato 100x140 cm, da inviare in forma di file digitale - a tale proposito leggere le modalità di partecipazione - e le stampe saranno affisse negli spazi pubblici delle città sedi espositive.
Il tema, l’argomento prende il titolo “linguaggi”.
Tale termine richiama altre parole che rafforzano il concetto: dialogo, contaminazione, diversità, incontro, scambio, tolleranza, chiarezza.
L’uso del manifesto affisso trasforma l’evento in una azione culturale collettiva, una sola voce (il formato del manifesto stampato) composta dalle molteplici voci delle proposte.

MANIFEST! È un evento d’arte contemporanea e graphic design che vede come supporto creativo il manifesto, il poster. 
La rassegna vuole dare la possibilità di misurarsi con un supporto storicamente importante, inserito in quella che possiamo definire comunicazione urbana, arte di strada.
Manifesto significa anche “offerto apertamente alla vista”, chiaro, evidente, certo. L’arte è l’unica possibilità che abbiamo per esprimere una sincerità reale, una verità indiscutibile e con il poster essa viene messa a disposizione di tutti, per tutti e sotto la vista di tutti.  Essa si colloca nel tessuto urbano, con le sue strade, palazzi, luoghi inusuali ed a volte abbandonati, elevandoli a punti d’osservazione privilegiati di estetica, pensiero ed azione civile.  
L’occupazione estetica dei luoghi urbani permette al cittadino che vive tutti i giorni nella sua città, di usufruire del contributo creativo degli artisti, generatori di pensieri positivi e del bello, condividendo tale esperienza senza barriere, ostacoli istituzionali. 
La sperimentazione dell’utente nel prendere visione di tali azioni e condivisa dall’esperienza dell’artista che deve, per forza di cose, aggiornare la sua possibilità tecnica e creativa pensando ad una installazione che prende la forma del luogo scelto: il manifesto. In questo modo è possibile fare ricerca, scoprire nuove frontiere che appartengono all’arte contemporanea, diluita nei gangli neuronali del tessuto urbano della città. 

1) PER PARTECIPARE
La call lanciata da MANIFEST! 2024 è aperta a tutti coloro che vogliono proporre progetti che vedono al centro della visione creativa il manifesto stradale, l’arte urbana e poster-art. La partecipazione è gratuita per gli studenti iscritti alle Accademie di Belle Arti e può avvenire singolarmente o in gruppo. 

2) SPECIFICHE 
per manifesti stradali-affissioni pubbliche
- numero manifesti: fino ad un massimo di 5 
- tecnica libera
Indicare, comunque, nella mail d’invio la categoria di appartenenza scegliendo quelle in elenco: Illustrazione, Vettoriale, Collage, Fotografico, Tipografico, Pittura, Disegno, Fumetto, Arte, Generativa, Coding, Interattivo, etc. Nel caso non rientrasse in nessuna delle categorie in elenco indicare la tipologia. 

3) CARATTERISTICHE TECNICHE 
- Manifesto
formato: 100x140 cm, orientamento verticale 
tutti i file: formato PDF, TIF, JPG
risoluzione: 150-200 dpi
metodo colore: CMYK (quadricromia)

4) SCADENZA
Inviare la scheda dati iscrizione entro e non oltre 15 maggio 2024 e i file Manifesti! attraverso la piattaforma web WETRANSFER (www.wetransfer.com)
alla mail:
info@biennalearteviterbo.it
e boxmanifest@gmail.com

Sarà cura dell’organizzazione avvertire il partecipante sul risultato e del luogo di collocamento.
I manifesti selezionati saranno inseriti nel sito web.

Il direttore responsabile di Manifest! ed il Comitato Scientifico si riservano il diritto di selezionare i lavori caratterizzati da originalità e spiccate caratteristiche estetiche e comunicative.
I progetti selezionati verranno stampati a spese dell’organizzazione e affissi negli spazi pubblici dei Comuni e degli Enti patrocinanti e sponsor, a insindacabile giudizio dell’organizzatore A.P.A.I.
e del Comitato Scientifico. 
L’invio del materiale sottintende l’accettazione implicita delle regole della call stessa autorizzando l’organizzazione ad utilizzare le opere-manifesti, le immagini dell’evento per la promozione attraverso i social network, stampati, comunicazione.

In caso di annullamento dell'evento, non può essere fatto alcun diritto a nessun altro reclamo, rimborso o pagamento di danni. 
In caso di inadempienza dell'una o dell'altra delle obbligazioni contrattuali, le parti si impegnano a risolvere la controversia in maniera bonaria. 

In caso di disaccordo persistente, la controversia sarà portata all'attenzione del tribunale competente. 
Il presente Regolamento, firmato dall’artista/studente/accademia - in ogni pagina -, dovrà essere spedito insieme alla Scheda di Adesione di pertinenza con indicazione della sezione scelta.
The 2024 edition of the 8th Viterbo Art Biennial, in collaboration with the Manifest! Urban Art (www.manifesti.org) finds its aesthetic and media fulcrum in the author's manifesto.
Let's talk, therefore, about Urban Art. Poster-art.
Participants will be asked to produce a poster, in the 100x140 cm format, to be sent in the form of a digital file - in this regard, read the methods of participation - and the prints will be displayed in the public spaces of the exhibition cities.
The theme, the topic takes the title "languages".
This term recalls other words that strengthen the concept: dialogue, contamination, diversity, meeting, exchange, tolerance, clarity.
The use of the posted poster transforms the event into a collective cultural action, a single voice (the format of the printed poster) composed of the multiple voices of the proposals.

MANIFEST! It is a contemporary art and graphic design event that sees the poster as a creative support. The exhibition aims to give the opportunity to measure oneself with a historically important support, inserted in what we can define as urban communication, street art.
Manifesto also means "openly offered to view", clear, evident, certain. Art is the only possibility we have to express real sincerity, an indisputable truth and with the poster it is made available to everyone, for everyone and for everyone to see. It is located in the urban fabric, with its streets, buildings, unusual and sometimes abandoned places, elevating them to privileged observation points of aesthetics, thought and civil action. The aesthetic occupation of urban places allows the citizen who lives every day in his city to benefit from the creative
contribution of artists, generators of positive thoughts and beauty, sharing this experience without barriers or institutional obstacles.  
The user's experimentation in viewing these actions is shared by the experience of the artist who must, inevitably, update his technical and creative possibilities by thinking of an installation that takes the shape of the chosen place: the poster. In this way it is possible to carry out research, discover new frontiers that belong to contemporary art, diluted in the neuronal ganglia of the urban fabric of the city.

1) TO PARTECIPATE
The call launched by MANIFEST! 2024 is open to all those who want (™) to propose projects that see street posters, urban art and poster-art at the center of the creative vision. Participation is free for students enrolled in the Academies of Fine Arts and can take place individually or in a group.

2) SPECIFICATIONS for road posters-public billboards:
- number of posters: up to a maximum of 5.
- free technique.
However, indicate in the sending email the category you belong to by choosing those in the list: Illustration, Vector, Collage, Photographic, Typographic, Painting, Drawing, Comics, Generative Art, Coding, Interactive, etc. If it does not fall into any of the categories listed, indicate the type.

3) TECHNICAL FEATURES:
- Typology manifesto
format: 100x140 cm, vertical orientation
file: PDF, TIF, JPG format
resolution: 150-200 dpi
color method: CMYK (four-colour process).

4) EXPIRATION
Send the registration data sheet no later than May 15, 2024 and the poster files! through the WETRANSFER web platform (www.wetransfer.com) to the email:
info@biennalearteviterbo.it and
boxmanifest@gmail.com.
It will be the organization's responsibility to inform the participant about the result and the place of placement.
The selected posters will be placed on the website.

The managing director of Manifest! and the Scientific Committee reserve the right to select works characterized by originality and strong aesthetic and communicative characteristics.
The selected projects will be printed at the expense of the organization and posted in the public spaces of the Municipalities and of the sponsoring and sponsoring bodies, at the sole discretion of the organizer A.P.A.I. and the Scientific Committee.
Sending the material implies implicit acceptance of the rules of the call itself, authorizing the organization to use the works-posters, the images of the event, for promotion through social networks, printed materials and communication.
In case of cancellation of the event, no right can be made to any other claim, refund or payment of damages.
In the event of breach of one or the other of the contractual obligations, the parties undertake to resolve the dispute in a good-natured manner. In the event of persistent disagreement, the dispute will be brought to the attention of the competent court.
These Regulations, signed by the artist/student/academy - on each page -, must be sent together with the relevant Membership Form indicating the chosen section.
colophon
8a Biennale di Viterbo Arte Contemporanea 
29 giugno - 31 ottobre 2024

comitato scientifico
 Ass. per la Promozione delle Arti in Italia,  fondatore ed organizzatore
Pino MASCIA, curatore
Andrea Isabel LOTTO, curatrice Brasile
Gian Maria CERVO, regista Quartieri dell’Arte Viterbo
Antonietta GRANDESSO, Thetis S.p.A. Venezia
Gian Luca PROIETTI, direttore artistico MANIFEST!
Laura LUCIBELLO, direttore artistico - presidente A.P.A.I.

segreteria organizzativa e ufficio stampa
info@apaiarte.it 
info@biennalearteviterbo.it
tel. 333599445



8^ 
BIENNALE
DI VITERBO