RE-CALL Manifest!
Pier Paolo Pasolini 100, 1000!


per partecipare

La call lanciata da MANIFEST! 2022 è aperta a tutti coloro che vogliono proporre progetti che vedono al centro della visione creativa il manifesto.
La partecipazione è gratuita e può avvenire singolarmente o in gruppo.
La scadenza fissata è per il nuovo evento ches tiamo organizzando per la fine di novembre ma, potete sempre inviare le vostre proposte in maniera perpetua.

specifiche

Numero manifesti: fino ad un massimo di 5.
Tecnica libera.
Indicare, comunque, nel modulo di partecipazione la categoria di appartenenza scegliendo quelle in elenco:
Illustrazione, Vettoriale, Collage, Fotografico, Tipografico, Pittura, Disegno, Fumetto, Arte Generativa, Coding, Interattivo, etc.
Nel caso non rientrasse in nessuna delle categorie in elenco indicare la tipologia sempre nel modulo di partecipazione.

Il manifesto deve essere:
formato: 100x140 cm verticale
file: formato PDF, TIF, JPG
risoluzione: 150-200 dpi
metodo colore: CMYK (quadricromia)

inviare i file attraveso la piattaforma web WETRANSFER (www.wetransfer.com) alla mail: boxmanifest@gmail.com

Scadenza invio materiali:
30 marzo 2023


I progetti selezionati verranno stampati a spese dell’organizzazione e affissi negli spazi pubblici del Comune di Fano.

Sarà cura dell’organizzazione avvertire il partecipante sul risultato.
I manifesti selezionati saranno inseriti nel sito web.
Manifest! si riserva il diritto di selezionare i lavori caratterizzati da originalità e spiccate caratteristiche estetiche e comunicative.

L’invio del materiale sottindente l’accettazione implicita delle regole della call stessa  autorizzando l’organizzazione ad utilizzare le opere-manifesti, le immagini dell’evento  per la promozione attraverso i social network, stampati, comunicazione.

Partecipando alla call, ossia l’esposizione temporanea delle opere all’interno degli spazi urbani e l’utilizzo delle stesse da parte dell’organizzazione per la promozione delle attività.



P.P.P. grande intellettuale, artista, poeta, guerriero della parola e dell'immagine, profeta cieco, icona assoluta. Con le sue azioni ha disseminato intuizioni e dichiarazioni attraverso la poesia e il cinema, il romanzo e il documentario, la pittura e gli appunti giornalistici.
Noi tutti, da diverse generazioni, stiamo ancora raccogliendo i frutti di questa Grande Opera che è la vita e l'arte di Pier Paolo Pasolini.
Questi frutti saranno ancora nostri per molti anni.
L'evento MANIFEST! ferma per un momento l'immagine della sua storia obbligandoci a riflettere, in forma visiva, il significato e la forza delle azioni di questo grande artista e poeta.
L'obbligo estetico richiesto prende forma nel progetto per un manifesto, stradale e d'interni, creativo che riporti la domanda (o le domande) che Pasolini poneva attraverso la sua ricerca continua di una verità, di quella che definiva Realtà.
Con la giusta ingenuità che l'arte impone, vorremmo continuare questa ricerca, amplificare, annunciare, evocare attraverso le nostre forse creative, con le armi che l'arte mette a disposizione.
Dentro MANIFEST! le infinite domande scaturite dall'immaginario pasoliniano si mostrano sotto forma di parole (parole chiavi?) che abbiamo inserito, come un elenco non finito.
Tali parole, citazioni, suoni, visioni, per forza rimandano ad altrettante immagini, icone, simboli, foto che compongono il corpo dell'immaginario pasoliniano.